Passeggiata patrimoniale alla Certosa

Andar per acqua - Passeggiate patrimoniali

Domenica 9 luglio Vento di Venezia ha ospitato la prima passeggiata patrimoniale organizzata dall’Associazione Settemari e coordinata dal Consiglio d’Europa.

L’Associazione Settemari, una delle importanti e vivaci associazioni remiere di Venezia, nel 40° Anniversario dalla sua fondazione, ha avviato un rapporto di collaborazione con il Consiglio d’Europa con sede a Venezia.

La Settemari, nata nel 1977 per permettere ai veneziani di conservare il proprio modo tradizionale di vivere la città e la sua laguna a remi, ha immaginato di poter associare l’”andar per acqua” dei propri soci alle passeggiate patrimoniali promosse e coordinate dal Consiglio d’Europa, quale forma privilegiata di conoscenza e avvicinamento al patrimonio culturale, permettendo così di conservare un’eredità culturale preziosa, importantissima e finalizzata ad un uso del tutto consapevole.

La passeggiata è un’esperienza che con l’aiuto di testimonianze dirette di abitanti permette di scoprire anche aspetti nascosti o poco noti dei luoghi visitati e della vita di chi li ha abitati anche in epoche lontane; uno strumento promosso dalla convenzione di Faro per colmare il distacco tra cittadini e loro patrimonio culturale, sollecitandoli ad averne cura e attenzione.

Per questa prima passeggiata è stata scelta con la collaborazione di Vento di Venezia l’isola della Certosa.

La visita prevedeva il racconto della storia dell’Isola della Certosa, dalle origini quale sede dei monaci certosini alla fase napoleonica e l’utilizzo militare nel corso delle due guerre mondiali, fino all’abbandono; oltre alla Certosa, i partecipanti hanno potuto visitare anche l’area demaniale del Forte S. Andrea, attualmente in abbandono, e l’ex idroscalo presso la caserma Miraglia, sede del Reggimento Lagunari dell’esercito.